La storia di Milano, i suoi luoghi, i suoi personaggi. Un blog di Mauro Colombo

La storia di Milano, i suoi luoghi, i suoi personaggi. Un blog di Mauro Colombo
.

giovedì 2 marzo 2017

I campanili del Duomo

duomo torre campanile milano


Nel 1866 venne decretata per motivi di sicurezza l'immediata demolizione della torretta campanaria in mattoni posta sul tetto del Duomo.  
A questo punto, la mancanza di un degno campanile per la Cattedrale venne da più parti stigmatizzata, soprattutto dalla Veneranda Fabbrica.

duomo torre campanile milanoDel resto, già nel concorso del 1862 per il completamento della facciata del Duomo, il Beltrami aveva ipotizzato un degno campanile gotico separato, da erigersi a ridosso della manica lunga del palazzo reale (dove oggi c'è l'arengario di epoca fascista).
Come sappiamo, non se ne fece nulla, e l'annosa questione si trascinò per altri decenni, fino a quando riemerse prepotentemente dopo la grande guerra.
Negli anni venti e trenta vennero predisposti numerosi progetti: quello del Bacciocchi, quello del Cabiati, quello del Pasquè.

duomo torre campanile milano


duomo torre campanile milano

duomo torre campanile milano

duomo torre campanile milanoPare ebbe molta fortuna, però, quello disegnato da Vico Viganò, elaborato nel 1927, apprezzatissimo da Mussolini, che ne promise la realizzazione. Si trattava di un campanile alto più della Madonnina, e sulla cima avrebbe avuto un faro.
Le feroci critiche sollevatesi da più parti fecero però accantonare l'idea, tant'è che nel 1938 venne premiato, al concorso per la sistemazione di piazza Duomo, il progetto di un ben diverso edificio monumentale, il palazzo dell'Arengario (architetti Portaluppi, Muzio, Magistretti e Griffini), il cui cantiere vedrà la luce nel 1939.
E così il Duomo rimase privo  di un vero campanile. Le tre campane principali (e anche la quarta) rimasero pertanto posizionate in una zona non visibile, vicine al tiburio.


campanile campane milano duomo
mauro colombo
marzo 2017
maurocolombomilano@virgilio.it