La storia di Milano, i suoi luoghi, i suoi personaggi. Un blog di Mauro Colombo

La storia di Milano, i suoi luoghi, i suoi personaggi. Un blog di Mauro Colombo
.

martedì 6 ottobre 2015

Dal Banco Jarach al Banco di Roma (piazza Edison)


banco jarach milano edison


L'attuale aspetto di piazza Edison (alle spalle di piazza Cordusio) non è certo dei più edificanti: in pratica è un vasto parcheggio.
La piazza, di forma vagamente triangolare, nacque poco prima della Grande Guerra, accorciando il vicolo e la contrada del Bocchetto, in ossequio al progetto di creare in zona una  cittadella della finanza, il cui primo tassello importante fu il palazzo del Broggi per la Banca d'Italia.
La piazza così creata (sacrificando ovviamente l'antico tessuto cittadino) risultò  racchiusa da questo palazzo, dal palazzo delle Poste (di Cesa Bianchi) e, come base di questi due lati, dal bel palazzo liberty detto "casa Lancia", edificio polifunzionale progettato nel 1907 dall'ingegnere Achille Manfredini (suo è anche il Kursaal Diana, tutt'ora visitabile).
1901: iniziano le demolizioni di via Bocchetto

Nel nuovo palazzo si trasferì quasi subito l'attività del "Banco Jarach e C.", fondato il 6 dicembre 1901 da Lazzaro Donati ed Emilio Jarach (figlio del banchiere Moisè Jarach), inizialmente con sede in via Armorari 4.

piazza edison milano jarach
Edison Jarach Lancia Banco Roma Milano


Demolizione del Banco Jarach
bocchetto cordusio jarach
Demolizione banco Jarach
Purtroppo il bel palazzo liberty ebbe scarsa fortuna, visto che dopo circa  un trentennio venne abbattuto senza rimpianti,  per lasciare spazio alla nuova costruzione marmorea, in stile littorio, del Banco di Roma (con tanto di lupa capitolina). 
L'imponente quanto freddo edificio fu realizzato nel 1939 su disegno dell'architetto Cesare Soccimarro.
piazza edison milano banco roma











Mauro Colombo
ottobre 2015
maurocolombomilano@virgilio.it